2021 Comunicati stampa

 

I leader interreligiosi esortano la COP26 dell'ONU ad adottare il sito Trattato Plant Based per evitare la catastrofe climatica

Contatti con i media: 

Lisa Levinson, Coalizione Vegana Interreligiosa, [email protected], 215-620-2130

Anita Krajnc, Coordinatore globale di Trattato Plant Based , [email protected], 1-416-825-6080

GLASGOW (4 novembre 2021) - Oltre 100 leader interreligiosi, tra cui il rabbino David Rosen, ex rabbino capo d'Irlanda, e il reverendo Shad Groverland, direttore esecutivo di Unity Worldwide Ministries, oltre a decine di organizzazioni religiose, hanno lanciato un forte messaggio di pace. messaggio ai delegati della delegati della COP26, esortandoli ad adottare l'Accordo di Parigi. Trattato Plant Based come accompagnamento all'Accordo di Parigi.

La lettera aperta esorta inoltre i delegati alla conferenza sul cambiamento climatico di Glasgow ad approvare il veganismo come approccio importante per evitare una catastrofe climatica. Data la pletora di deliziose opzioni vegane oggi disponibili, adottare una dieta vegana è più facile che mai. Professore emerito e presidente emerito di Jewish Veg Richard Schwartz ha coordinato l'iniziativa della lettera aperta con Lisa Levinson, cofondatrice di Coalizione interreligiosa vegana in difesa degli animali.

Per leggere la lettera completa e trovare l'elenco completo dei firmatari, visitare il sito I leader interreligiosi chiedono un Trattato Plant Based.

Tra i firmatari della lettera aperta figurano importanti personalità religiose, studiosi, leader e attivisti citati di seguito: 

"L'approccio migliore per cercare di evitare una catastrofe climatica è il passaggio della società a diete a base vegetale. Questo non solo riduce in modo significativo le emissioni di gas serra, perché ci sarebbero molte meno mucche e altri animali da allevamento che emettono metano, ma ridurrebbe anche drasticamente l'anidride carbonica atmosferica permettendo la riforestazione di oltre un terzo delle terre libere dai ghiacci del mondo che attualmente vengono utilizzate per il pascolo e l'allevamento di mangimi per gli animali. Questo potrebbe ridurre le attuali 420 parti per milione di anidride carbonica nell'atmosfera a un livello sicuro inferiore a 350 ppm". 

- Richard Schwartz, professore emerito e presidente emerito di Veg ebraica

"Il benessere del pianeta, dell'umanità e di tutta la vita è indissolubilmente legato al modo in cui ci trattiamo l'un l'altro. Il sito Trattato Plant Based è un passo fondamentale per spostare il nostro attuale percorso di distruzione e danno verso uno di guarigione, di completezza e di creazione di un mondo sostenibile che funzioni per tutti". 

- Rev. Shad Groverland, Direttore esecutivo, Ministeri dell'Unità nel mondo

"L'imperativo religioso di preservare e proteggere la Creazione Divina richiede un importante passaggio a diete a base vegetale che ridurranno le emissioni di gas metano, faciliteranno la riforestazione e ridurranno l'anidride carbonica atmosferica, il metano e il protossido di azoto a livelli molto più sicuri. L'agricoltura animale ha ricevuto relativamente poca attenzione, nonostante sia uno dei motori più dannosi della distruzione del pianeta a causa delle emissioni di gas serra, del degrado del territorio, della deforestazione, della perdita di biodiversità, del consumo di acqua e dell'inquinamento. Complimenti all'organizzazione Trattato Plant Based per aver messo in evidenza questa "mucca nella stanza"". 

- R. David Rosen, ex Rabbino capo d'Irlanda

"Gli insegnamenti del Buddha (il Dharma) includono esplicitamente tutti gli esseri senzienti nel cerchio della compassione e della non violenza. Sebbene il riscaldamento globale e gli altri effetti devastanti dell'allevamento di animali da macello non fossero una preoccupazione quando il Buddha visse, tra i 2500 e i 2600 anni fa, se il Buddha fosse vivo oggi, non c'è dubbio che avrebbe sostenuto la necessità di porre fine agli allevamenti in fabbrica, sia per il nostro fragile ambiente che per gli animali stessi". 

- Bob Isaacson, cofondatore e direttore esecutivo di Dharma Voices for Animals

"Il cambiamento climatico è la più grande minaccia per il nostro mondo, il mondo di Dio, oggi. Mi congratulo con l'organizzazione Trattato Plant Based per i suoi sforzi dedicati ad aumentare la consapevolezza che un passaggio della società alla dieta vegana è essenziale per evitare una catastrofe climatica. I loro sforzi devono avere successo in modo da poter lasciare un mondo decente e abitabile alle generazioni future". 

- Rabbino Dr. Nathan Lopes Cardozo, decano, Accademia David CardozoGerusalemme, autore e conferenziere internazionale

"Come studioso dell'etica religiosa attraverso le tradizioni religiose, accolgo di buon grado il sito Trattato Plant Based. Ogni religione insegna all'umanità a vivere in modo semplice e compassionevole, a condividere e a proteggere i vulnerabili, e tutto ciò indica ora una dieta a base vegetale". 

- L. A. Kemmerer, Ph.D., MTS. e autore di Animali e religioni del mondo

"Dio ha dato agli uomini il dominio sulla Terra dopo averci creato a sua "immagine". Ciò significa che dobbiamo esercitare lo stesso tipo di "dominio" che ci ha mostrato, prendendoci cura gli uni degli altri e di tutte le creature che Egli ha creato e ama. Tragicamente, stiamo venendo meno al nostro compito di amministratori di questo pianeta! I principi e gli obiettivi del Trattato sui prodotti vegetali sono del tutto in linea con il tenore e il messaggio della Bibbia e con l'incarico conferitoci da Dio di prenderci cura del pianeta e di tutti i suoi abitanti". 

- Dr. Milton Mills, MD, e Avventista del Settimo Giorno

"Tutte le religioni hanno una premessa di fondo: gentilezza, compassione ed evitare di infliggere dolore. C'è un modo per praticare tre volte al giorno questo principio spirituale fondamentale. Mangiare frutta, verdura, noci, cereali e legumi, in tutte le loro meravigliose combinazioni, ed evitare di uccidere gli animali. È così semplice. Come dice il proverbio, la pace comincia nel piatto".

- Jane Velez-Mitchell, giornalista/autrice

"Sovvenzionare la coltivazione di frutta, verdura, cereali integrali, noci e legumi ed esortare i nostri concittadini a mangiare vegetali e non carne allevierà molti problemi. Per esempio, questo porterà a una riduzione significativa delle emissioni di gas serra a una frazione minima del costo dello sviluppo di fonti energetiche alternative. Come ebrei, abbiamo l'obbligo di prenderci cura della Terra e di conservare le risorse naturali. Adempiamo a questo obbligo mangiando piante e facendo la nostra parte per rallentare e invertire il cambiamento climatico". 

- Jeffrey Spitz Cohan, direttore esecutivo, Veg ebraico

"L'agricoltura animale sta inquinando il nostro pianeta e rappresenta una grave minaccia per la sicurezza dell'umanità. La Coalizione Vegana Interreligiosa rappresenta 36 organizzazioni associate e il nostro partner, l'Alleanza Interreligiosa per gli Animali, 17 organizzazioni associate. Insieme, esortiamo Segretario Generale Guterres a onorare i nostri cari valori spirituali eliminando la sporca agricoltura animale dai nostri sistemi alimentari e praticando la riverenza per tutti gli esseri senzienti".

- Lisa Levinson, di In difesa degli animali e cofondatrice della Coalizione interreligiosa vegana.

FINE

Immagini:

Foto di leader interreligiosi: https://bit.ly/PlantTreatyInterfaith

Trattato Plant Based azioni per la COP26: https://bit.ly/PlantTreatyPressPixVid

SUL TRATTATO A BASE VEGETALE

L'iniziativa Trattato Plant Based è una campagna di base progettata per mettere i sistemi alimentari in prima linea nella lotta alla crisi climatica. in prima linea nella lotta alla crisi climatica. Sul modello del popolare Trattato sui combustibili fossili, Trattato Plant Based mira a fermare il diffuso degrado degli ecosistemi critici causato dall'agricoltura animale e a promuovere il passaggio a diete più sane, sostenibili e a base vegetale.

Il Trattato esorta i leader a negoziare un accordo globale intorno ai tre principi seguenti:

  • RELINQUISH: Nessuna modifica dell'uso del suolo, degrado dell'ecosistema o deforestazione ai fini dell'agricoltura animale.
  • RIDIRETTO: Una transizione attiva dai sistemi agricoli basati sugli animali ai sistemi alimentari basati sulle piante.
  • RIPRISTINO: Ripristinare gli ecosistemi chiave e riforestare la Terra

Nell'ambito dell'Accordo di Parigi del 2015, i Paesi hanno stipulato un patto di limitare il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C - e preferibilmente a 1,5°C - rispetto ai livelli preindustriali. Sebbene la riduzione dell'uso di combustibili fossili sia un modo importante per di combustibili fossili è un modo importante per ridurre le emissioni di gas a effetto serra, ma da solo non è sufficiente per raggiungere questo obiettivo raggiungere questo obiettivo legalmente vincolante. Il sito Trattato Plant Based richiama l'attenzione sugli effetti degli allevamenti di carne, latticini e uova, che provocano emissioni di anidride carbonica, metano e protossido di azoto, metano e protossido di azoto, tre dei principali gas serra. Gli esperti dicono che la riduzione del metano è probabilmente l'unico modo per evitare aumenti della temperatura oltre 1,5°Ce la più grande opportunità di rallentare il riscaldamento da qui al 2040.

Scienziati, singoli individui, gruppi, aziende e città sostengono questo appello all'azione per fare pressione sui governi nazionali affinché negozino un trattato internazionale sulle piante. internazionale basato sulle piante. Facendo leva su questo sostegno di base, la campagna lavorerà per 10 milioni di individui, 10.000 organizzazioni, 10.000 aziende e 50 città per approvare il trattato entro città per approvare il trattato entro il 2023, prima del Global Stocktake dell'Accordo di Parigi (GST). Accordo di Parigi (GST). Individui, organizzazioni, aziende e città possono approvare il Trattato visitando il sito https://plantbasedtreaty.org.

Sito web https://plantbasedtreaty.org/

Instagram: https://www.instagram.com/plantbasedtreaty

Twitter: https://twitter.com/Plant_Treaty

TikTok: https://www.tiktok.com/@plantbasedtreaty

Facebook: www.facebook.com/PlantBasedTreaty