COMUNICATI STAMPA | 2024

Il caffè del campus "La Taula Verde" promuove la cucina a base vegetale per il mese di Veganuary

(Toronto, ON - 18 gennaio 2024) - Veganuaryla campagna globale che incoraggia le persone di tutto il mondo a provare il cibo vegano nel mese di gennaio e oltre, per il bene del pianeta, della salute e degli animali, è arrivata all'Università di Toronto!

"La Taula VerdeLa caffetteria "La Taula Verde" (nota anche come "The Green Beet"), situata presso la biblioteca del Gerstein Science Information Centre Building nel campus dell'Università di Toronto St. George, ha cambiato il suo menu originale in un menu completamente a base vegetale per il mese di gennaio, per celebrare il Veganuary. Il menu attuale propone zuppe gustose e riscaldanti, deliziosi spuntini da asporto e piatti di portata, oltre a bevande calde e fredde e caffè del commercio equo e solidale.La chef Nancy Manotas, responsabile del ristorante "La Taula Verde", afferma di partecipare al Veganuary perché ha studiato molto i cibi della longevità: "Sono molto interessata alla longevità. Penso che gli alimenti per la longevità vadano di pari passo con gli alimenti di origine vegetale" (vedi Video 1).

Contatti con i media:

File multimediali: Scarica qui

Contatti con i media:

File multimediali: Scarica qui

(Toronto, ON - 18 gennaio 2024) - Veganuaryla campagna globale che incoraggia le persone di tutto il mondo a provare il cibo vegano nel mese di gennaio e oltre, per il bene del pianeta, della salute e degli animali, è arrivata all'Università di Toronto!

"La Taula VerdeLa caffetteria "La Taula Verde" (nota anche come "The Green Beet"), situata presso la biblioteca del Gerstein Science Information Centre Building nel campus dell'Università di Toronto St. George, ha cambiato il suo menu originale in un menu completamente a base vegetale per il mese di gennaio, per celebrare il Veganuary. Il menu attuale propone zuppe gustose e riscaldanti, deliziosi spuntini da asporto e piatti di portata, oltre a bevande calde e fredde e caffè del commercio equo e solidale.La chef Nancy Manotas, responsabile del ristorante "La Taula Verde", afferma di partecipare al Veganuary perché ha studiato molto i cibi della longevità: "Sono molto interessata alla longevità. Penso che gli alimenti per la longevità vadano di pari passo con gli alimenti di origine vegetale" (vedi Video 1).

Ogni giorno prepara anche deliziose creazioni, come le coppe di yogurt vegan coppette di yogurt e focaccine, realizzate con ingredienti biologici: "Potete mangiare qui, queste coppette di yogurt vegano biologico che prepariamo qui per essere ad alto contenuto di proteine e deliziose (Video 2)....queste sono focaccine vegane... non usiamo uova, latte o panna. Sono biologiche e usiamo farro biologico. Sono deliziose, guardate l'interno, sono così perfette!". (Video 3)

Ogni gennaio, le aziende di tutto il mondo lanciano menù vegani più grandi e migliori per sfruttare l'enorme popolarità del Veganuary (oltre 700.000 persone hanno partecipato nel 2023).

Anche gli studenti delle università di tutto il mondo stanno iniziando a chiedere alimenti a base vegetale per contribuire a frenare la crisi climatica e questo è accaduto all'Università di Toronto grazie agli studenti del club studentesco dell'Università di Toronto. Trattato Plant Based club studentesco dell'Università di Torontoche hanno alzato la voce e condiviso con gli chef dell'università soluzioni a base vegetale. Hanno proposto ai proprietari de "La Taula Verde" di sostenere il desiderio degli studenti di portare il Veganuary nel campus e di appoggiare il progetto. Trattato Plant Based e sono entusiasti dei risultati.

Yarim Hinojosa, presidente del club studentesco Trattato Plant Based UofT, afferma: "Il cibo de La Taula Verde è fantastico e fa bene al pianeta. È delizioso, ha un prezzo ragionevole e fa bene agli studenti, al personale e ai docenti dell'università. Siamo così grati che lo chef Nancy de La Taula Verde sia stato aperto ad ascoltare le voci dei nostri studenti che volevano vedere il Veganuary nel campus per aiutare noi e l'università a combattere la crisi climatica e a ridurre le nostre emissioni di carbonio e l'uso di terra e acqua attraverso deliziosi cibi a base vegetale".

Aniket Biala, membro del Trattato Plant Based UofT Student Club, afferma inoltre: "Sono molto felice di vedere il Cafe Taula Verde adottare il Veganuary e rendere i suoi menu completamente privi di sfruttamento o danni agli animali. Il menu a base vegetale preparato dalla chef Nancy non è solo delizioso, ma anche compassionevole, pacifico e sostenibile". 

Uday Singh, attivista di Trattato Plant Based Toronto, afferma: "Il "menu vegano" de La Taula Verde aiuta i cittadini dell'università a fare scelte migliori per l'ambiente, la salute e gli animali quando il Café si procura, acquista e sostiene prodotti a base vegetale, che sono molto più poveri di emissioni di carbonio e di utilizzo di terra e acqua rispetto alle opzioni alimentari a base animale (es. carne, uova, latticini, ecc.). È un vantaggio per tutti, speriamo di vedere questo menu portato avanti fino alla fine dell'anno e di vedere l'UofT passare a menu e offerte completamente a base vegetale in tutti i campus, oltre che in altre istituzioni, governi e comunità!".

Il team globale di Veganuary ha condiviso che si sente ispirato "Siamo entusiasti che La Taula Verde sia passata a un menu completamente a base vegetale per il Veganuary di quest'anno e siamo ispirati dagli studenti che hanno lavorato per renderlo possibile... Provare a essere vegani è un passo positivo che gli studenti di tutto il mondo possono fare per votare a favore di un pianeta più verde, ed è molto più facile quando ci sono molte opzioni a base vegetale di ottimo gusto disponibili. Spero che altre caffetterie universitarie in tutto il mondo seguano il loro esempio", ha dichiarato Wendy Matthews, responsabile internazionale delle partnership e dell'espansione di Veganuary.

Circa Trattato Plant Based

Costituito nel 2021 come campagna campagna globaleIl trattato Plant-Based Treaty ha come obiettivo la rinuncia, il riorientamento e il ripristino del sistema alimentare globale. Il trattato mira a fermare il diffuso degrado degli ecosistemi critici causato dall'agricoltura animale. Appoggiato finora da decine di città, tra cui Amsterdam, Edimburgo e Los Angeles, il trattato ha raccolto il sostegno di 120.000 sostenitori individuali, 5 premi Nobel, scienziati dell'IPCC e più di 3.000 gruppi e aziende. www.plantbasedtreaty.org

Informazioni su Trattato Plant Based UofT

Trattato Plant Based L'UofT è un gruppo di studenti che sostiene e agisce sulla base dei valori della campagna Plant-Based Treaty e dei dati scientifici del rapporto "safe and just", con l'obiettivo di trasformare i sistemi alimentari industriali in tutti i campus dell'Università di Toronto (UTM, U of T, UTSC) per affrontare la crisi climatica e aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi climatici attraverso soluzioni di sostenibilità alimentare! 

IG: https://www.instagram.com/plantbasedtreatyuoft?igsh=bThtMHY0OG1wcTg3

FB: https://www.facebook.com/plantbasedtreatyuoft

Informazioni su Veganuary  

Veganuary è un'organizzazione no-profit che incoraggia le persone di tutto il mondo a provare a diventare vegani a gennaio e oltre. Da quando Veganuary ha lanciato il suo primo impegno 10 anni fa - nel gennaio 2014 - milioni di persone, provenienti da quasi tutti i Paesi del mondo, hanno ufficialmente partecipato, con centri della campagna in Germania, Stati Uniti, Brasile, Cile, Argentina, India, Spagna e Regno Unito. Questa rivoluzione del nuovo anno è stata abbracciata anche dalle aziende, con centinaia di imprese che hanno partecipato a Veganuary lo scorso anno, lanciando migliaia di nuovi prodotti e menu vegani. L'adesione a Veganuary è gratuita e le persone possono iscriversi all'indirizzo www.veganuary.com.

Informazioni su La Taula Verde:

Caffè con posti a sedere situato nel seminterrato della Gerstein Library presso il campus St. George dell'Università di Toronto.

https://www.instagram.com/lataulaverde/

9 King's College Circle, Toronto, ON, M5S 1A8

Trattato Plant Based è stato presentato in...

Altro dal Centro stampa