2021 Comunicati stampa

 

MEDIA ALERT: Conferenza stampa del Trattato Plant Based e Pro Veg con Oatly alla COP26: include la dichiarazione video di Evanna Lynch

Contatti con i media: [email protected]

Trattato sui prodotti a base vegetale:
Stephanie Cabovianco, attivista del Trattato sui prodotti a base vegetale, [email protected], +(44) 7526 174 619

ProVeg International:
Lara Pappers, responsabile della comunicazione, [email protected], +(44) 7594 194 554

Una transizione a base vegetale è fondamentale per raggiungere gli obiettivi climatici globali

GLASGOW - Questa settimana è stato approvato da attivisti di alto profilo per il clima attivisti per il clima, tra cui la McCartney (Paul, Mary, Stella), Joaquin Phoenix, George Monbiot, la nipote di GandhiEla Gandhie Moby, il Trattato a base vegetale mira ad affrontare e mitigare le cause principali del cambiamento climatico, costruendo un mondo più giusto, più sano e più verde per tutti.

Il Trattato sui prodotti a base vegetale e ProVeg International vi invitano a partecipare alla nostra conferenza stampa alla COP 26 Blue Zone dalle 10:00 alle 10:30 di venerdì 12 novembre, che sarà trasmessa in livestreaming qui.

COSA: Conferenza stampa di Plant Based Treaty insieme a ProVeg International e all'ospite Evanna Lynch (attrice di Harry Potter) e Oatly.

CHI: Stephanie Cabovianco (Plant Based Treaty), Raphael Podselver (Responsabile dell'advocacy delle Nazioni Unite, ProVeg International ProVeg), una dichiarazione video dell'attrice Evanna Lynch, Cecilia Mcaleavay, (Direttore Alimentazione Sostenibile e Affari Pubblici Oatly);

Il Trattato sui prodotti a base vegetale l'urgenza di spiegare del perché abbiamo bisogno di una transizione equa verso l'agroecologia a base vegetale.

Raphael Podselver, responsabile dell'Advocacy delle Nazioni Unite, esplorerà le possibilità legislative per accelerare il cambiamento a base vegetale

Attrice Evanna Lynch parteciperà in qualità di oratore ospite all'approvazione del Trattato sui prodotti a base vegetale.

Cecilia Mcaleavay, Direttore Alimentazione sostenibile e Affari pubblici Oatlyparteciperà in qualità di oratore ospite sottolineando il valore delle alleanze a base vegetale.

QUANDO: Venerdì 12 novembre, dalle 10:00 alle 10:30 GMT

DOVE: Durdle Door, Blue Zone, SEC Glasgow, G3 8YW e in diretta streaming qui.

PERCHÉ: L'agricoltura animale è uno dei principali responsabili delle emissioni di gas serra, ma i leader mondiali alla COP26 si rifiutano di riconoscerlo. Gli organizzatori del Plant Based Treaty discuteranno del perché sia indispensabile passare a un'economia a base vegetale e risponderanno alle domande dei giornalisti.

**Se non potete partecipare alla conferenza stampa dal vivo, potete inviare le domande in anticipo e gli organizzatori del Trattato Plant Based ne leggeranno alcune per rispondere. Inviate le domande via e-mail a [email protected]

Fine

Informazioni sul Trattato a base vegetale:

L'iniziativa Plant Based Treaty è una campagna di base progettata per mettere i sistemi alimentari in prima linea nella lotta alla crisi climatica. Modellato sul popolare Trattato sui combustibili fossili, il Trattato sui prodotti vegetali mira a fermare il diffuso degrado degli ecosistemi critici causato dall'agricoltura animale e a promuovere il passaggio a diete più sane, sostenibili e a base vegetale.

Il Trattato esorta i leader a negoziare un accordo globale intorno ai tre principi seguenti: 

  • RELINQUISH: Nessuna modifica dell'uso del suolo, degrado dell'ecosistema o deforestazione ai fini dell'agricoltura animale.
  • RIDIRETTO: Una transizione attiva dai sistemi agricoli basati sugli animali ai sistemi alimentari basati sulle piante.
  • RIPRISTINO: Ripristinare gli ecosistemi chiave e riforestare la Terra

Scienziati, individui, gruppi, aziende e città stanno appoggiando questo appello all'azione per fare pressione sui governi nazionali affinché negozino un trattato internazionale sui prodotti vegetali. Facendo leva su questo sostegno di base, la campagna si impegnerà affinché 10 milioni di individui, 10.000 organizzazioni, 10.000 aziende e 50 città sottoscrivano il trattato entro il 2023, prima del Global Stocktake dell'Accordo di Parigi (GST). I singoli, le organizzazioni, le imprese e le città possono approvare il Trattato inviando il loro sostegno via e-mail a [email protected] o visitando il sito https://plantbasedtreaty.org.

###

Instagram: https://www.instagram.com/plantbasedtreaty

Twitter: https://twitter.com/Plant_Treaty

TikTok: https://www.tiktok.com/@plantbasedtreaty

Facebook: www.facebook.com/PlantBasedTreaty