2021 Comunicati stampa

Più di 14.000 firme per sollecitare Glasgow ad approvare Trattato Plant Based durante i negoziati della COP26

Contatti con i media: 

Bournemouth, Regno Unito: Nicola Harris (Direttore delle comunicazioni): +(44) 7597 514 343
Canada: Anita Krajnc (Coordinatore della campagna globale): +1 (416) 825 6080

1° novembre 2021

Glasgow: 

Poiché l'agricoltura animale è alla base del caos climatico e della devastazione dell'ambiente, gli attivisti chiedono a Glasgow di approvare la nuova iniziativa. Trattato Plant Based iniziativa che è sostenuta da 17 parlamentari del Regno Unito tra cui Chris Stephens, deputato di Glasgow South West, David Linden, deputato di Glasgow East e Lisa Cameron, deputata di East Kilbride, Strathaven e Lesmahagow, Christine Jardine, deputata di Edimburgo West.

Kat Chan, attivista giovanile di Trattato Plant Based e presidente di Strathclyde Vegan Society ha inviato un'email ai suoi consiglieri invitando Glasgow a diventare la terza città ad appoggiare il sito Trattato Plant Based, dopo le adesioni di Rosario, Argentina e Boynton BeachFlorida. Ha dichiarato: "Glasgow ha dichiarato un'emergenza climatica e la scelta di un'alimentazione a base vegetale è necessaria per diventare net zero entro il 2030. Stiamo cercando di convincere i politici, i governi e le città ad approvare il sito Trattato Plant Based che incoraggia il cambiamento della dieta a base vegetale per contribuire a scongiurare una catastrofe climatica".

Il deputato Martha Wardrop ha presentato un'interrogazione durante una riunione del Consiglio la scorsa settimana, ma non ha avuto successo nello scrutinio delle domande. John Molyneux ha dichiarato in una e-mail a Chan: "Cercheremo altre occasioni per sollevare la questione in futuro".Cercheremo altre opportunità per sollevare la questione in futuro".

Tuttavia, Trattato Plant Based sostiene che non c'è tempo da perdere e ha lanciato una petizione che chiede a Glasgow di appoggiare il sito Trattato Plant Based. La petizione, che ha raccolto più di 14.000 firme, chiede anche al Lord Provost di Glasgow, Philip Braat, di inviare una lettera al Primo Ministro scozzese, Nicola Sturgeon, e al Primo Ministro del Regno Unito, Boris Johnson, esortando i governi scozzese e britannico a sostenere l'iniziativa globale per un Trattato Plant Based.

La coordinatrice della campagna globale Anita Krajnc ha dichiarato: "Il nuovo rapporto del Systems Change Lab ha appena lanciato un forte avvertimento sul fatto che le emissioni prodotte dall'agricoltura, dalla deforestazione e dall'uso del suolo si stanno muovendo nella direzione sbagliata; esortiamo la città di Glasgow a dare prova di leadership nell'azione per il clima approvando il sito Trattato Plant Based e contribuendo a inserire le soluzioni a base vegetale nell'agenda della COP26."

All'inizio della settimana Moby ha rilasciato una dichiarazione video che esorta i leader mondiali a negoziare un Trattato Plant Based alla COP26 per affrontare l'emergenza metano.

FINE

SUL TRATTATO A BASE VEGETALE

L'iniziativa Trattato Plant Based è una campagna di base progettata per mettere i sistemi alimentari in prima linea nella lotta alla crisi climatica. in prima linea nella lotta alla crisi climatica. Sul modello del popolare Trattato sui combustibili fossili, Trattato Plant Based mira a fermare il diffuso degrado degli ecosistemi critici causato dall'agricoltura animale e a promuovere il passaggio a diete più sane, sostenibili e a base vegetale.

Il Trattato esorta i leader a negoziare un accordo globale intorno ai tre principi seguenti:

  • RELINQUISH: Nessuna modifica dell'uso del suolo, degrado dell'ecosistema o deforestazione ai fini dell'agricoltura animale.
  • RIDIRETTO: Una transizione attiva dai sistemi agricoli basati sugli animali ai sistemi alimentari basati sulle piante.
  • RIPRISTINO: Ripristinare gli ecosistemi chiave e riforestare la Terra

Nell'ambito dell'Accordo di Parigi del 2015, i Paesi hanno stipulato un patto di limitare il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C - e preferibilmente a 1,5°C - rispetto ai livelli preindustriali. Sebbene la riduzione dell'uso di combustibili fossili sia un modo importante per di combustibili fossili è un modo importante per ridurre le emissioni di gas a effetto serra, ma da solo non è sufficiente per raggiungere questo obiettivo raggiungere questo obiettivo legalmente vincolante. Il sito Trattato Plant Based richiama l'attenzione sugli effetti degli allevamenti di carne, latticini e uova, che provocano emissioni di anidride carbonica, metano e protossido di azoto, metano e protossido di azoto, tre dei principali gas serra. Gli esperti dicono che la riduzione del metano è probabilmente l'unico modo per evitare aumenti della temperatura oltre 1,5°Ce la più grande opportunità di rallentare il riscaldamento da qui al 2040.

Scienziati, singoli individui, gruppi, aziende e città sostengono questo appello all'azione per fare pressione sui governi nazionali affinché negozino un trattato internazionale sulle piante. internazionale basato sulle piante. Facendo leva su questo sostegno di base, la campagna lavorerà per 10 milioni di individui, 10.000 organizzazioni, 10.000 aziende e 50 città per approvare il trattato entro città per approvare il trattato entro il 2023, prima del Global Stocktake dell'Accordo di Parigi (GST). Accordo di Parigi (GST). Individui, organizzazioni, aziende e città possono approvare il Trattato visitando il sito https://plantbasedtreaty.org.

Sito web https://plantbasedtreaty.org/

Instagram: https://www.instagram.com/plantbasedtreaty

Twitter: https://twitter.com/Plant_Treaty

TikTok: https://www.tiktok.com/@plantbasedtreaty

Facebook: www.facebook.com/PlantBasedTreaty