2022 Comunicati stampa

 

Il Consiglio comunale di Los Angeles approva all'unanimità il Trattato Plant Based in risposta all'emergenza climatica

Il Consiglio raccomanda inoltre che il governo degli Stati Uniti faccia delle soluzioni a base vegetale un elemento centrale della sua politica sulle emissioni di gas serra.

Risorse multimediali: https://drive.google.com/drive/folders/1EsxyfJ-IjoDl61cFxqnGR9FPGows6jBE?usp=sharing

LOS ANGELES, California, 18 ottobre 2022 - Oggi il Consiglio comunale di Los Angeles ha votato all'unanimità l'adozione di una risoluzione a sostegno del trattato globale Trattato a base vegetale globale.

"Questa storica risoluzione segna un cambiamento culturale fondamentale, in quanto gli americani danno priorità sia alla lotta al cambiamento climatico che al miglioramento della propria salute", ha dichiarato il consigliere Paul Koretz, che ha introdotto la risoluzione insieme al consigliere Marqueece Harris-Dawson il 6 settembre. "Come hanno fatto oltre 2.200 comuni con le dichiarazioni di emergenza climatica, invito altre città a unirsi a noi e ad approvare il Trattato sui prodotti vegetali".

Attraverso i suoi tre principi fondamentali - Eliminare, Riorientare e Ripristinare - il trattato mira a fermare il degrado diffuso degli ecosistemi critici, bloccando l'espansione dell'agricoltura animale, promuovendo il passaggio a diete sane, sostenibili e a base vegetale e il ripristino degli habitat naturali.

La decisione è stata presa proprio in vista del vertice annuale dei sindaci del mondo C40, che si riunisce dal 19 al 21 ottobre a Buenos Aires. Los Angeles è la seconda città del C40 ad approvare il Trattato sui prodotti vegetali, dopo la decisione di Buenos Aires del 9 agosto 2022.

Oltre a sostenere la risoluzione di Los Angeles, i consiglieri Koretz e Nithya Raman hanno personalmente appoggiato il Trattato globale sui prodotti vegetali.

"Los Angeles è storicamente nota per essere leader nelle tendenze ambientali", ha dichiarato Jane Velez-Mitchell, fondatrice di UnChainedTV e giornalista veterana. "Ciò che accade a Los Angeles si diffonde nel resto del mondo".

Ellen Dent, presidente di Animal Alliance Network, ha elogiato il Consiglio, affermando: "Approvando la risoluzione sul trattato a base vegetale, i consiglieri comunali di Los Angeles mantengono la loro promessa di passare a una politica di prevenzione dei cambiamenti climatici così direttamente necessaria per i loro elettori e non solo". 

Il Trattato sui prodotti vegetali è assolutamente necessario per accompagnare l'Accordo di Parigi e per responsabilizzare i governi e l'industria dell'agricoltura animale sulle emissioni di gas serra prodotte dalla produzione alimentare.

La California ospita la più grande industria lattiero-casearia del paese, con 1.400 caseifici e circa 1 milione di capi. e circa 1,7 milioni di mucche. Secondo il California Air Resources Boardche ha un programma di ricerca sul metano, l'allevamento è responsabile di oltre la metà delle emissioni di metano della California.

"L'orologio della Terra è a 100 secondi dalla mezzanotte", ha dichiarato il presidente della PawPAC, René Rowland. "L'impatto del cambiamento climatico è ormai alle porte e ne stiamo già sperimentando gli effetti devastanti. Non si sottolineerà mai abbastanza l'importanza che ogni località si unisca per invertire questa crisi".

Sfondo

Il Trattato sui prodotti vegetali è modellato sul Trattato di non proliferazione dei combustibili fossili e si ispira ai trattati che hanno affrontato le minacce dell'esaurimento dello strato di ozono e delle armi nucleari. L'iniziativa ha ricevuto il sostegno di 19 città, 59.000 sostenitori individuali, 5 premi Nobel, scienziati dell'IPCC, più di 1800 ONG, gruppi comunitari e aziende.

Il movimento globale chiede alle città di sottoscrivere il Trattato Plant Based per contribuire a fare pressione sui governi nazionali affinché negozino un trattato globale:

  1. Fermare l'espansione globale della deforestazione attribuita all'agricoltura animale.
  2. Incentivare un sistema alimentare a base vegetale.
  3. Incoraggiare campagne di informazione pubblica sui benefici degli alimenti di origine vegetale.
  4. Liberare la terra e le acque per rivitalizzare, riforestare e ripristinare la Terra.
  5. Consentire una giusta transizione verso posti di lavoro più sostenibili, persone più sane e un pianeta prospero.

Per maggiori informazioni visitare plantbasedtreaty.org

Contattaci

[email protected]

René Rowland, presidente, PawPAC
+1 (626) 999-2287 - [email protected]

Ellen DentPresidente di Animal Alliance Network
+1 (626) 722-8390 - [email protected]

Jane Velez MitchellFondatrice, UnChainedTV
+1 (310) 807-5375 - [email protected]

Anita KrajncCoordinatore della campagna globale, Trattato a base vegetale
+1 (416) 825-6080 - [email protected]

Nicola HarrisDirettore delle comunicazioni, Trattato a base vegetale
+44 7597 514 343 - [email protected]