2021 Comunicati stampa

La famiglia McCartney, Joaquin Phoenix, Ela Gandhi e altri sollecitano la COP26 dell'ONU ad adottare il Trattato sui prodotti vegetali per evitare la catastrofe climatica

Contatti con i media: 

Bournemouth, Regno Unito: Nicola Harris (Direttore delle comunicazioni): +(44) 7597 514 343
Canada: Anita Krajnc (Coordinatore della campagna globale): +1 (416) 825 6080

1° novembre 2021

GLASGOW (9 novembre 2021) - Paul McCartney e le sue figlie Mary e Stella McCartney, attori Joaquin Phoenix e Rooney Marae Ela Gandhi (nipote del Mahatma Gandhi) stanno sollecitando la COP26 delle Nazioni Unite ad adottare il Trattato sulle piante per evitare la catastrofe climatica.

Si uniscono a Moby, attore britannico Peter Egan (Downton Abbey, Unforgotten), l'attore Jerome Flynn (London's Burning, Game of Thrones) e i principali scienziati e leader interreligiosi di imando un messaggio forte ai delegati della delegati della COP26, esortandoli ad adottare il Trattato sui prodotti vegetali come accompagnamento dell'Accordo di Parigi.

La famiglia McCartney - che ha lanciato la campagna campagna Meat Free Lunedì nel 2009 - ha dichiarato: "Crediamo nella giustizia per gli animali, l'ambiente e le persone. Per questo motivo sosteniamo il Trattato Plant Based ed esortiamo individui e governi a firmarlo".

Ela Gandhi ha dichiarato: "Sottoscrivo pienamente il Trattato Plant Based. Credo che l'allevamento indiscriminato di animali da consumo sia dannoso sia per la salute che per l'ambiente. L'industria animale ha anche contribuito, in larga misura, al deterioramento della fertilità del nostro suolo e quindi dell'ambiente. In tutto il mondo, grandi foreste hanno dovuto lasciare il posto agli allevatori di bestiame. Gandhiji, nel tentativo di trasformare il suo stile di vita modestamente agiato nel 1904, fu spinto da tre importanti considerazioni, una delle quali era che una vita degna di essere vissuta è quella del coltivatore della terra e dell'artigiano. Vivere vicino alla natura era parte dei suoi insegnamenti. Il Trattato Plant Based chiede proprio questo e quindi lo sostengo".

Peter Egan ha dichiarato: "Se non riduciamo le emissioni di metano perderemo il nostro pianeta. L'agricoltura animale è uno dei principali responsabili delle emissioni di metano e di altri gas serra, quindi dobbiamo passare a soluzioni basate sui vegetali. Per questo motivo sostengo il Trattato sui prodotti vegetali".

Il famoso QC britannico Michael Mansfield ha detto: "Se consideriamo i danni che il consumo di carne sta causando al pianeta, non è assurdo pensare che un giorno diventerà illegale. I danni provocati dalla carne e dai latticini devono essere affrontati con urgenza; le soluzioni sono delineate nel Plant Based Treaty, che io approvo".

"In tutto il mondo, scienziati, rappresentanti dei governi, leader religiosi e ora anche voci celebri chiedono di fermare l'espansione dell'agricoltura animale e la deforestazione, di passare a un sistema alimentare a base vegetale e di riforestare e rigenerare la terra", ha dichiarato Anita Krajnc, Trattato a base vegetale Trattato Plant Based", coordinatrice della campagna globale. "Sempre più persone riconoscono che il consumo di carne, latticini e uova è alla base delle emissioni di anidride carbonica, metano e protossido di azoto, i tre principali gas serra - ora abbiamo bisogno che i delegati della COP26 e altri leader lo riconoscano".

Fleur Dawes, direttore delle comunicazioni di In difesa degli animali, che è partner del Trattato a base vegetaleha dichiarato: "Siamo entusiasti che i McCartney ed Ela Gandhi si siano uniti al Plant Based Treaty per chiedere ai leader della COP26 di affrontare il problema della mucca nella stanza. L'agricoltura animale è uno dei principali inquinatori, eppure i leader l'hanno ampiamente ignorata. È giunto il momento di essere severi con gli allevamenti per invertire il devastante effetto inquinante che hanno sul nostro pianeta. Esortiamo il Segretario generale Guterres di eliminare la sporca agricoltura animale dai nostri sistemi alimentari".

La scorsa settimana i leader interreligiosi tra cui l'ex rabbino capo d'Irlanda hanno scritto una lettera aperta in cui esortano i delegati alla conferenza sul cambiamento climatico di Glasgow ad approvare il veganismo come approccio importante per evitare una catastrofe climatica. 

### Maggiori informazioni ###

Attività:

Foto della famiglia McCartney: https://drive.google.com/drive/u/5/folders/1WTIX27WgpT5zQM9yNrf7NwFPhEASXN6- credito © 2021 MPL Communications Ltd / Fotografo: Lily Bertrand-Webb ** Questa foto non deve essere ritagliata o alterata in alcun modo. **

Video di Ela Gandhi: https://youtu.be/1fwCeTiHXFQ

Azioni del Trattato a base vegetale per la COP26: https://bit.ly/PlantTreatyPressPixVid

Contatti: 

Fleur Dawes, In difesa degli animali, [email protected], 415-879-6879

Anita Krajnc, coordinatrice globale del Trattato sui prodotti a base vegetale, [email protected], 416-825-6080

Organizzazioni:

Il Trattato a base vegetale è una campagna di base progettata per mettere i sistemi alimentari in prima linea nella lotta alla crisi climatica. Modellato sul popolare Trattato sui combustibili fossili, il Trattato sui prodotti vegetali mira a fermare il diffuso degrado degli ecosistemi critici causato dall'agricoltura animale e a promuovere il passaggio a diete più sane, sostenibili e a base vegetale. Esortiamo scienziati, individui, gruppi, aziende e città a sottoscrivere questo appello all'azione e a fare pressione sui governi nazionali affinché negozino un Trattato internazionale sui prodotti vegetali. Per maggiori informazioni visitate il sito https://plantbasedtreaty.org

In difesa degli animali è un'organizzazione internazionale per la protezione degli animali con sede in California e membro della coalizione Plant Based Treaty. In Defense of Animals ha oltre 250.000 sostenitori e una storia di 38 anni di lotta per gli animali, le persone e l'ambiente attraverso l'educazione e le campagne, oltre a strutture di soccorso in India, Corea del Sud e Mississippi rurale. www.idausa.org

Sito web https://plantbasedtreaty.org/

Instagram: https://www.instagram.com/plantbasedtreaty

Twitter: https://twitter.com/Plant_Treaty

TikTok: https://www.tiktok.com/@plantbasedtreaty

Facebook: www.facebook.com/PlantBasedTreaty