Blog

"Enorme se Londra farà da apripista"

24 maggio 2024

Nell'ottobre 2023, Lambeth ha aderito alla richiesta di un Trattato Plant Based come primo distretto di Londra.

"L'approvazione del sito Trattato Plant Based è stata molto positiva per Lambeth", afferma Jim Dickson, membro del Gabinetto per le comunità più sane, che è stato membro eletto del consiglio dagli anni '90 ed è stato leader del consiglio. "L'approvazione rende chiara la direzione di marcia in materia di alimentazione e sostenibilità e la identifica come una priorità". 

Lambeth ha un impegno di lunga data a implementare il prima possibile un sistema a zero emissioni di carbonio ed è stato il primo quartiere di Londra a dichiarare un'emergenza climatica cinque anni fa. Inoltre, ha lavorato per molti anni allo sviluppo del sistema alimentare di Lambeth per promuovere un'alimentazione sana per tutti i residenti, in particolare per quelli più a rischio di malattie.

Jim Dickson, membro del gabinetto per le comunità più sane del Consiglio di Lambeth.

"In questo contesto, far parte del movimento a base vegetale e iscriversi al sito Trattato Plant Based ha davvero senso".

Oltre al lavoro su un'alimentazione più sostenibile, il loro programma net zero include la promozione di spostamenti attivi, il miglioramento del trasporto pubblico, la promozione di veicoli elettrici e di materiali da costruzione sostenibili, nel loro obiettivo di essere un quartiere sostenibile.

"Sostenibilità e alimentazione sana sono per noi un punto di forza", afferma Jim Dickson. Il passaggio a un'alimentazione più sostenibile è fortemente sostenuto dalla comunità, sia dai singoli che da altre parti interessate, tra cui la nostra comunità e le organizzazioni di volontariato. Passare a una dieta a base vegetale è ovviamente una dichiarazione d'intenti molto chiara sia per i consumatori che per le aziende".

I volontari dello Streatham Common Community Garden, parte di Incredible Edible Lambeth.

Per molti anni Lambeth ha lavorato con gli orti comunitari.

"Abbiamo un settore di coltivazione alimentare davvero fiorente. L'organizzazione Incredible Edible sponsorizza e promuove le opportunità di coltivazione di cibo locale. Cerchiamo continuamente di trovare zone del quartiere che possano essere utilizzate per la coltivazione di cibo. È sempre possibile trovare piccoli spazi nei quartieri residenziali e trasformarli in aree di coltivazione insieme ai residenti locali. La comunità è pronta a farlo e abbiamo molte richieste di partecipazione".

Il Lambeth GP Food Co-op è una rete di otto siti in tutto il quartiere che offrono spazi accoglienti e fiorenti per la coltivazione di alimenti a sostegno delle persone con condizioni di salute a lungo termine.

Un altro gruppo locale di coltivazione di alimenti a Lambeth è il GP Food Growing Co-Op, dove i terreni che il Servizio Sanitario Nazionale ha a disposizione vengono utilizzati per la coltivazione di alimenti, a beneficio sia dei pazienti che della comunità. Il gruppo lavora anche a stretto contatto con l'organizzazione Alexandra Rose Trust, che fornisce buoni alle famiglie con bambini sotto i cinque anni, fornendo gratuitamente frutta e verdura fresca.

Il Comune ha ricevuto cinque milioni di sterline dal National Institute of Health Research. Con questi fondi, il Comune ha creato una grande capacità di ricerca chiamata Lambeth Heart, accanto al suo team di salute pubblica, che esamina i determinanti più ampi dei risultati positivi e negativi della salute.

"Spero che sia possibile condurre un progetto di ricerca sulle diete a base vegetale e cercare di ottenere dei finanziamenti in modo che il Lambeth Heart possa valutarne gli effetti sulla salute dei nostri residenti. Ci sono molti aspetti di come le diete a base vegetale potrebbero giovare alla popolazione locale e alla nostra economia alimentare locale. Potremmo considerarlo come parte di uno studio a più lungo termine".

Il Consiglio di Lambeth fa parte di un consorzio che si concentra sulle diete scolastiche e su come lavorare per un'alimentazione più sostenibile nelle scuole. Lambeth lavora a stretto contatto con altri quattro distretti con l'obiettivo di ridurre le emissioni di carbonio per piatto nelle cene scolastiche di circa il 38% entro tre anni.

"Si tratta di rendere l'alimentazione scolastica più sostenibile. È un aspetto importante sia per la quantità di cibo che viene servita ai bambini ogni giorno, sia per l'aspetto educativo. Vogliamo aiutare i bambini a capire quanto sia importante mangiare cibo sostenibile e i benefici per la salute di una dieta a base vegetale".

Inoltre, il Consiglio lavora per implementare i pasti scolastici gratuiti. Spesso la mensa scolastica è il pasto migliore che un bambino consuma durante la giornata. 

"Speriamo di avere pasti scolastici sostenibili, sempre più a base vegetale e, se possibile, gratuiti per tutti i bambini.

Jim Dickson ritiene che l'approvazione del sito Trattato Plant Based contribuisca a definire l'agenda della comunità.

"Lambeth è davvero lieta di far parte di una rete con altre parti del Regno Unito e a livello internazionale, grazie all'approvazione del Trattato. Penso che probabilmente anche altri quartieri di Londra guarderanno al sito Trattato Plant Based e prenderanno in considerazione la possibilità di firmare. L'approvazione del Trattato ha un effetto galvanizzante per la comunità e per l'autorità locale, contribuendo a promuovere l'azione".

Dickson fa parte del consiglio dei governatori del Kings College Hospital. Spera che il consiglio possa approfondire ulteriormente la collaborazione con istituzioni come ospedali, università e altre grandi organizzazioni del settore pubblico, in modo che possano muoversi nella stessa direzione. 

"Il Kings College Hospital è una delle nostre istituzioni di riferimento a Lambeth; questo ha un grande impatto sugli appalti, sull'occupazione e sugli investimenti nella comunità. Le istituzioni di riferimento possono essere fondamentali per il nostro lavoro su questa agenda".

Quest'anno Lambeth è stata in grado di creare un'atmosfera di grande interesse intorno al Veganuary, promuovendo diversi punti di ristoro a base vegetale a Lambeth e celebrando i partner che promuovono il Veganuary. Il King's College Hospital è stato uno di questi. 

Importante cambiare la narrazione sul cibo

La dottoressa Shireen Kassam è medico presso il King's College Hospital e fa parte del gruppo alimentare di Lambeth del Consiglio.

"Abbiamo l'ambizione di collegare il lavoro della comunità con quello dell'ospedale in generale. Non vedo l'ora di rafforzare questo rapporto", afferma il dottor Kassam.

Nel 2018 ha fondato Plant-Based Health Professionals UK, una società di interesse comunitario basata sull'adesione, con la missione di fornire educazione e sostegno sull'alimentazione a base vegetale e sui benefici che essa apporta alla nostra salute e al pianeta.

Il dottor Kassam è appassionato di promozione dell'alimentazione a base vegetale per la prevenzione e l'inversione delle malattie croniche e per il mantenimento di una salute ottimale.

"Ci concentriamo sulla salute umana e planetaria, che sono collegate tra loro. Questa narrazione diventa parte del nostro lavoro di advocacy".

I membri di Plant Based Health Professionals UK sono tutti vegani etici che lavorano nel sistema convenzionale, cercando di cambiare le norme relative ai consigli e alle indicazioni dietetiche. Sostengono anche i cambiamenti politici e cercano di collaborare con i professionisti della salute che la pensano allo stesso modo a livello globale, per lavorare per il cambiamento. Shireen Kassem è anche un medico certificato per la medicina dello stile di vita, che si occupa di altre abitudini salutari che sono importanti indicatori per prevenire le malattie. Questo lavoro le ha aperto delle opportunità e le ha permesso di influenzare la strategia alimentare del suo ospedale.

"Siamo stati in grado di utilizzare l'ambizione e la strategia di sostenibilità del trust per parlare di cibo e influenzare il piano verde dell'ospedale verso una maggiore alimentazione a base vegetale. Ora abbiamo molti più piatti a base vegetale nel menu. Probabilmente un terzo del menu è vegano o vegetariano".

Il King's College Hospital ha un occhio di riguardo sia per la sostenibilità che per la salute e si sta orientando verso un menu più vegetale, eliminando progressivamente la carne rossa lavorata. Oggi tutti gli eventi interni all'ospedale che prevedono il catering sono privi di carne. E c'è sempre un latte a base vegetale disponibile in loco senza costi aggiuntivi. Anche per il personale sono disponibili ogni giorno opzioni alimentari a base vegetale.

 "Ma dobbiamo usare più tecniche di nudge per aiutare sia i pazienti che il personale a fare scelte sane e migliori e a ridurre i piatti a base di carne. Questo è il prossimo passo. Rendere più facile la scelta dell'opzione vegana per impostazione predefinita".

Plant-Based Health Professionals UK ha collaborato anche con la UK Health Alliance on Climate Change, che ha approvato il sito Trattato Plant Based.

"È una cosa importante per noi del settore sanitario, perché si tratta di un'organizzazione politica che si occupa sia di salute che di cambiamenti climatici. Hanno un'eminente leadership che parla a nome delle facoltà di medicina, che è una buona dichiarazione politica basata sulle piante".

 Shireen ha partecipato a diverse campagne vegane negli ultimi anni. Ha iniziato con la campagna Veganuary dell'ospedale nel 2021. Ogni anno vengono organizzate due campagne per il personale: Veganuary e No Meat Maggio. Shireen può vedere che ha avuto un effetto, con molti che si sono attenuti a una dieta vegana. "Mi piacerebbe che il King's College Hospital appoggiasse il sito Trattato Plant Based. Se non coinvolgiamo l'assistenza sanitaria, non riusciremo a raggiungere un mondo vegano. È così importante cambiare la narrazione sull'alimentazione nei servizi sanitari. È una priorità per me e per la mia organizzazione".

Londra appoggerà il sito Trattato Plant Based?

L'anno scorso, Zack Polanski, vice leader del Partito Verde di Inghilterra e Galles e membro eletto dell'Assemblea di Londra, ha scritto una lettera aperta al sindaco di Londra Sadiq Khan. Nella lettera ha sottolineato l'importanza delle diete a base vegetale per affrontare l'emergenza climatica ed ecologica, esortando Londra ad approvare il sito Trattato Plant Based.

Polanski ha un passato da attore di teatro comunitario e stava lavorando con il Teatro degli Oppressi, un metodo di Augusto Boal che lavora nelle favelas in Sud America. Lo scopo è quello di lavorare contro l'ingiustizia e l'oppressione nella società, insieme alla comunità. È entrato in politica per contribuire a rimuovere questi muri.

"Ma la barriera sistemica è ancora in vigore, a prescindere da quanto siate articolati. Gli animali sono ovviamente uno dei gruppi più oppressi. In politica, i diritti degli animali sono importanti per me perché non possono votare o parlare nelle camere, dobbiamo assicurarci di parlare a loro nome".

Da qualche anno, tutte le scuole primarie di Londra offrono un pasto scolastico gratuito e Zack ritiene che questo sia un settore in cui si può cambiare molto.

"Ma ci sono due cose che vorrei cambiare: primo, che sia gratuito anche per le scuole secondarie e che non si fermi a una certa età. In secondo luogo, rendere questi pasti a base vegetale per impostazione predefinita, sulla base del modello di piatti scolastici di ProVeg. Si può spingere gli alunni a scegliere il menu vegano e se si vuole qualcos'altro, bisogna chiederlo".

Recentemente, anche un membro conservatore dell'Assemblea di Londra, Andrew Boff, ha cercato di convincere il sindaco a prendere in considerazione la possibilità di appoggiare il sito Trattato Plant Based , sollevando una domanda al Mayor's Question Time. Tuttavia, con l'Assemblea di Londra in pieno periodo di campagna elettorale, può essere il momento più difficile per un sindaco per essere coraggioso e impegnarsi in nuove iniziative.

Andrew Boff, presidente dell'Assemblea di Londra, esorta il sindaco di Londra Sadiq Khan a firmare il sito Trattato Plant Based.

"Se sarò rieletto, l'appoggio del sito Trattato Plant Based è qualcosa a cui voglio tornare subito. E dopo l'elezione, penso che le conversazioni con il futuro sindaco saranno auspicabilmente più aperte, cooperative e collaborative anche su questo tema".

Zack Polanski ritiene probabile che Londra approvi il Trattato.

"È un'iniziativa che andrebbe a vantaggio del Regno Unito e del resto del mondo, poiché Londra è una città globale. C'è un tempo limitato in cui un sindaco può dire di no, perché le prove sono molto chiare. E le comunità si stanno unendo per chiedere questo. Sarebbe fantastico se Londra approvasse il Trattato e vedesse Londra guidare la strada di questo lavoro".

Miriam Porter è una scrittrice pluripremiata che scrive di veganismo, giustizia sociale e viaggi ecologici. Miriam vive attualmente a Toronto con suo figlio Noah e molti amici pelosi salvati. È un'appassionata attivista per i diritti degli animali e si fa portavoce di coloro la cui voce non può essere ascoltata.

Anne Casparsson è una scrittrice e un'etica che da oltre vent'anni si occupa di comunicazione e giornalismo a vario titolo. Scrive di diritti degli animali, veganismo, sostenibilità, giustizia e pace. Anne vive a Stoccolma con la sua famiglia. È una voce impegnata per gli animali.